lunedì 1 giugno 2020




Giugno è il mese delle "P R O S P E T T I V E"

"Ci sono anni che fanno domande
e anni che danno risposte"
e anni diversi come il 2020 …


Siamo come dei giardini, 
la natura accetta il cambiamento 
e si trasforma di continuo
per trovare un nuovo equilibrio!


Lo stress è una reazione che si manifesta quando una persona percepisce uno squilibrio tra le sollecitazioni ricevute e le risorse a disposizione. 
Si tratta, precisamente, di una sindrome generale di adattamento (SGA) atta a ristabilire un nuovo equilibrio interno (omeostasi) in seguito a fattori di stress (stressors). 
Le alterazioni dell'equilibrio interno possono avvenire a livello endocrino, umorale, organico, biologico. 
Il termine stress venne introdotto per la prima volta in biologia da Walter Bradford Cannon nel 1935; la sindrome venne definita in questo modo da Hans Selye nel 1936.
La sindrome può essere fisiologica, ma può avere anche dei risvolti patologici, anche cronici, che ricadono nel campo della psicosomatica. In generale si suole distinguere tra eustress e distress ovvero rispettivamente stress "buono" e stress "cattivo".

Hans Selye definì come "Sindrome Generale di Adattamento" quella risposta che l'organismo mette in atto quando è soggetto agli effetti prolungati di molteplici fattori di stress, quali stimoli fisici (ad es. fatica), mentali (ad es. impegno lavorativo), sociali o ambientali (ad es. obblighi o richieste dell'ambiente sociale). 
Citando le sue parole:"nessuna delle grandi forze della materia è tanto efficiente quanto la capacità di difesa e di adattabilità degli esseri viventi di fronte ad ogni mutamento. In ogni uomo vi è forse un parallelismo tra vitalità ed entità dell'adattabilità". 


L'evoluzione della sindrome avviene in tre stadi: Lo stadio 1 è suddivisibile in due fasi
1. Fase di shock: L'organismo recepisce lo stressor e deve ancora elaborare una risposta per fronteggiarlo (es: deve decidere se modificare l'ambiente interno od esterno). L'adattamento non è ancora presente e dunque la resistenza contro il fattore stressante è minima (curva ad u nel grafico).

2. Fase di antishock: L'organismo risponde ai fattori di stress mettendo in atto meccanismi di fronteggiamento (coping) sia fisici che mentali. Esempi sono costituiti dall'aumento del battito cardiaco, pressione sanguigna, tono muscolare ed arousal (attivazione psicofisiologica).

In generale nella risposta fisica è attivato:
• Istantaneamente: il Sistema Simpatico → Midollare Surrene; ciò permette il rilascio nel circolo sanguigno di catecolamine (si spiega così la tachicardia, la contrazione muscolare e altri fattori tipici della reazione di attacco o fuga);

Ogni fattore stressante (stressor) richiama immediatamente delle reazioni regolative neuropsichiche, emotive, locomotorie, ormonali e immunologiche che formano un quadro generale conosciuto come SGA (Sindrome Generale di Adattamento). 
Anche eventi di vita quotidiana possono essere considerati stressors e scatenare una sindrome generale di adattamento. 

Negli ultimi tre mesi tutti i nostri corpi, 
fisico, mentale, emozionale
sono stati sottoposti a stress prolungato
"oltre i 60 giorni"
la nostra colonna vertebrale ha assorbito 
tutti i carichi nella zona dorsale 
e tutte le paure nella zona lombare.


Ma siamo in continua trasformazione …
quindi pronti nella prospettiva 
di un nuovo cambiamento 
per una versione migliore di noi!
ATTENZIONE
tanti daranno spazio alla versione peggiore,
in questo caso è bene "stare alla larga" 
siamo esempi replicabili per chi lo desidera 
ed è già sintonizzato sul linguaggio del C U O R E !

Hope it helps!
Namaste







Abbiamo lasciato Maggio il mese del Coraggio

Il Coraggio non è la quercia svettante
che vede le tempeste andare e venire.
E' il fragile bocciolo che spunta nella neve.
(Alice Mackenzie Swaim)

Hope it helps!
Namaste


giovedì 21 maggio 2020


25 Maggio Yoga is back!


Da Lunedì 25 Maggio, potremo ricominciare a praticare Yoga, seguendo tutte le indicazioni della normativa per il nostro benessere e per quello della comunità.

Abbiamo compreso quanto la globalità ci connette sempre gli uni agli altri e se ci prendiamo buona cura di noi stessi ci prendiamo cura anche degli altri. 

Vi aspettiamo a freedomYoga-land e a Roncobello se lo vorrete, yoga e meditazione sono sistemi completi che si prendono cura di tutti i nostri corpi, da quello fisico, a quello emotivo, a quello mentale che in molte persone purtroppo sta vacillando, fino a quello spirituale che ci supporta nelle oscure notti dell'anima. 

Ripulire significa fare spazio e nel nuovo spazio le idee trovano terreno fertile per nascere e crescere.

Parola da lasciare andare: 
L A M E N T A R S I

Parola da riprendere: 
C H I E D E R E anche A I U T O

Hope it helps! 
Namaste





SaltYoga® is back again!




Hope it helps!
Namaste

domenica 17 maggio 2020





18 maggio 2020
liberta', prudenza e coraggio
... "you got it"... namaste

Oggi c'è una nuova libertà, 
da accogliere con prudenza e coraggio, 
per andare avanti meglio di prima.

Un buon inizio da freedomYoga 
che è libertà da sempre.

Hope it helps! 
Namaste

venerdì 15 maggio 2020










... nelle ultime settimane, decine e decine di richieste di corsi di "Mindfulness". 


Interesse verso la meditazione per l'evoluzione individuale e la crescita personale o, come sostiene uno studioso americano, mero strumento per gestire periodi di stress?



Un articolo e un libro provocatorio 
per trovare la risposta ...


Hope it helps! 
Namaste








Qualcuno dice "cotto e mangiato" 
in questo caso "preso e divorato" (e-book)!


Un libro attuale, che ci fa comprendere quanto è importante conoscere il ruolo dell'infiammazione come concausa delle malattie. 
Siamo orientati all'aspetto estetico e ci occupiamo poco di tutto quello che accade all'interno del nostro corpo.
Nel film "Mangia, prega, ama" il maestro chiede all'allieva se è felice e se anche il suo fegato sorride ...

Un libro giunto "just in time" e da leggere "qui e ora" per imparare a mantenerci in buona salute nel rispetto del nostro strumento corpo e nel rispetto dei nostri cari.

"Con parole semplici e chiare, il professor Alberto Mantovani guida il lettore in un percorso per imparare a riconoscere da una parte i diversi aspetti dell'infiammazione, dall'altra gli strumenti più idonei per spegnere un incendio che rischia di dilagare e diventare incontrollabile, mettendo seriamente in pericolo la nostra salute".

Buona lettura a tutti!

Hope it helps! 
Namaste










Un libro scritto nella versione originale nel 2010 
e tradotto solo nel 2019 per non "ferire" 
il mondo e il business dello yoga moderno.

Interessante analisi accademica di Oxford. 
Hope it helps! 
Namaste


Lo yoga è talmente diffuso oggi che diamo per scontati la sua presenza e il suo significato.
Ma com’è nato questo boom dello yoga? 
Le sue radici sono davvero le antiche pratiche indiane, come molti dei suoi sostenitori affermano? 

Mark Singleton in questo rivoluzionario saggio mette in discussione le idee comunemente sostenute sulla natura e le origini dello yoga posturale – quello degli asana per intenderci – e propone un modo totalmente nuovo di comprendere il significato dello yoga come oggi viene praticato nel mondo da milioni di persone.

L’autore dimostra che, contrariamente all’opinione comune, non esiste alcuna traccia nella tradizione indiana della pratica degli asana così come oggi invece domina la scena globale dello yoga.

La tesi sorprendente e controversa di Singleton è che lo yoga popolarmente praticato nel XXI secolo ha un grande debito nei confronti del moderno nazionalismo indiano, delle aspirazioni spirituali del culturismo europeo e dei movimenti europei e americani di diffusione della ginnastica femminile.

Basandosi su una messe di documenti rari provenienti da archivi indiani, inglesi e americani, come anche sulle interviste ai sopravvissuti protagonisti del revival degli asana in India negli anni Trenta, Yoga Body ribalta i luoghi comuni sullo yoga.


;;